secondavisione: (Default)
[personal profile] secondavisione
Titolo: Butterfly caught
Fandom: Lost
Personaggi: Juliet Burke; Jack Shephard
Pairing: vedi sopra
Rating: G
Conteggio Parole: 151 (W)
Avvertimenti: SPOILER S4.
Disclaimer: Lost (c) ABC et alia.
Note: ambientata da qualche parte tra "Something Nice Back Home" (04x10) e "Through the Looking Glass" (03x22). Il titolo è una canzone dei Massive Attack, e vale tanto per Juliet quanto per Jack.

"Grazie per avergli salvato la vita," dice prima di uscire dalla tenda.

Sembra sincera, Kate, ma dell’onore delle armi Juliet non sa più cosa farsene.

Accenna un sorriso e si concentra sugli ultimi punti di sutura. Le condizioni in cui lavora non permettono lavori di fino, ma sta facendo il possibile per non lasciare cicatrici visibili.

Gli sfiora la pelle, i muscoli dello stomaco si contraggono quel tanto che basta. Buffo come siano sempre i dettagli a fare la differenza.

Potrebbe restare zitta, sceglie invece di parlare.

"Lo so che sei sveglio," dice.

Lui non risponde, lei sa di aver lasciato il segno.

Tre anni dopo, Jack si guarda allo specchio e vede la cicatrice per la prima volta.

Tre ore dopo, è sul primo volo per Sydney. Il primo di una lunga serie.

Non ci sono turbolenze, chiude gli occhi e prova a dormire.

Lo so che sei sveglio, Jack
 

 

(no subject)

Date: 2008-10-11 11:44 am (UTC)
From: [identity profile] kocch.livejournal.com
Wow, stupenda. Hai preso un pezzo di una puntata, carpito tutto, ricordato e rivangato il passato... e hai ritratto Jack e Juliet in così poche parole.
E' una cosa davvero difficile da fare.

Per quanta riguarda l'immagine del volo, dello specchio e quella frase che si ripete... Jack mi sembra tanto un bambino che lotta per avere ciò che vuole. *^*

(no subject)

Date: 2008-10-13 03:32 am (UTC)
From: [identity profile] secondavisione.livejournal.com
Attimo di imbarazzo totale... Aw, grazie! Rivangare è la mia specialità :-D